Home » News » ZTL di Roma, via libera alle auto elettriche

ZTL di Roma, via libera alle auto elettriche

Il Comune della Capitale ha approvato una delibera che consente il libero accesso d il transito gratuito ai veicoli elettrici nelle cosiddette ZTL

Vengo anch’io, non tu no! E perché? Perché non sei elettrico!

Ricordando una canzone degli anni passati così potrebbe iniziare la chiacchierata tra due autisti, uno dei quali proprietario di un’auto elettrica nei pressi del centro di Roma. Il Comune della Capitale ha infatti approvato una delibera che consente il libero accesso ed il transito gratuito ai veicoli elettrici nelle cosiddette ZTL, ovvero zone a traffico limitato della città. Il provvedimento, hanno fatto sapere dal Campidoglio, rientra tra le politiche per una mobilità più sostenibile e per un uso più consapevole dei mezzi privati non inquinanti messo a punto per Roma.

L’adozione della misura è stata dichiarata dall’Assessore alle politiche della mobilità capitoline Antonello Aurigemma il quale, dopo aver sottolineato l’importanza del provvedimento per l’ambiente e per il patrimonio culturale, ha specificato che saranno autorizzati ad entrare gratuitamente nella ZTL della Capitale i veicoli a trazione completamente elettrica.

La ZTL nasce da un lato per decongestionare il traffico, dall’altro per i problemi legati proprio ai danni dell’inquinamento su palazzi storici e monumenti. La gratuità del permesso dovrebbe favorire la diffusione del mezzo anche tra chi a oggi è autorizzato a ottenere il pass, in quanto residente o comunque rientrante nelle categorie previste, ma ai costi stabiliti annualmente dall’agenzia per la mobilità.

Per poter usufruire di questo privilegio per i più virtuosi della mobilità privata, è necessario però un impegno dagli stessi proprietari delle auto. Per far sì, infatti, che i sistemi elettronici dei temutissimi varchi possano riconoscere i veicoli “green”, i proprietari devono necessariamente comunicare in anticipo la targa agli uffici competenti, ovvero quelli di Roma Servizi per la mobilità, che gestiscono il servizio i quali inseriranno le auto elettriche segnalate nella lista “bianca” delle vetture ufficialmente autorizzate.

L’assessore Aurigemma, ha colto l’occasione per ricordare che è in corso l’implementazione della rete cittadina di ricarica delle vetture elettriche, altro limite, assieme ai costi ancora elevati, alla diffusione del mezzo green.

Scrivi un commento.

Scrivi un commento