Home » Migliorare i trasporti » Volkswagen Aqua, l’auto elettrica che si muove a pelo d’acqua

Volkswagen Aqua, l’auto elettrica che si muove a pelo d’acqua

La giovanissima designer cinese Yuhan Zhang ha progettato per Volkswagen un veicolo futuristico alimentato ad idrogeno senza emissioni inquinanti

Volkswagen dopo le auto elettriche per strada pensa alla navigazione sull’acqua (e non solo). L’azienda tedesca ha infatti recentemente presentato un hovercraft denominato VW Aqua, concept di un veicolo futuristico alimentato ad idrogeno senza emissioni inquinanti che si guida ovunque: in strada, sulla sabbia, sul ghiaccio e, appunto, persino in acqua..

Aqua è stata progettata da una giovanissima (di soli 21 anni) designer cinese, Yuhan Zhang, laureata in progettazione meccanica all’Università di Xihua.
Aqua è stata ideata con 4 motori e una ventola che serve a far sollevare il veicolo e gonfia la camera d’aria nella parte inferiore della carena (il cuscino d’aria è ciò che permette al veicolo di scivolare sfiorando le superfici su cui si trova).

Dal punto di vista energetico, Aqua è alimentato da un motore elettrico ma l’energia è erogata da un propulsore che utilizza una batteria a combustibile idrogeno.
Sul retro sono posizionati gli altri motori che, oltre ad essere di notevole impatto scenico, hanno la funzione di spingere e direzionare l’auto anfibia.


L’hovercraft è stato presentato dalla ideatrice nel concorso CDN Car Awards Cina, nato per premiare la creatività dei giovani asiatici nella realizzazione del progetto Un veicolo off road a marchio Volkswagen.

In diverse città attraversate dai corsi d’acqua già si effettua la navigazione collettiva: l’idro-mobilità privata nel giro di poco tempo potrebbe diventare un’alternativa plausibile per aggirare il problema del traffico (ma la tecnologia potrebbe essere proposta anche per i traghetti galleggianti già esistenti). Inoltre, Aqua, oltre ad andare a pelo d’acqua, potrebbe anche muoversi, sfiorandola, sulla superficie terrestre.

Una curiosità: nell’auto (per ora pensata per sole due persone) si entra da dietro e la porta non poteva che essere una specie di oblò. Il prezzo, al contrario di quello che si potrebbe pensare, dovrebbe essere molto competitivo ed aggirarsi intorno ai 20 mila dollari (dato anche il minor costo dell’energia con cui verrebbe alimentato il veicolo).

fonte immagine | Google Images

Scrivi un commento.

Scrivi un commento