Home » Migliorare i trasporti » Maersk Triple-E, l’eco nave portacontainer più grande del mondo

Maersk Triple-E, l’eco nave portacontainer più grande del mondo

Nel 2013 entrerà in funzione la nave portacontainer più grande del mondo in grado di garantire una riduzione del 50% dei consumi di carburante e delle emissioni di CO2

Triple-E, cosa vuol dire? Magari penserete a una nuova classificazione energetica che indichi i peggiori elettrodomestici. Ma non è così, pur entrandoci anche l’energia, il significato è esattamente opposto. Le tre “E” infatti indicano le peculiarità della nave portacontainer più grande del mondo, ancora in costruzione, caratterizzata per le sue qualità in termini di economie di scala, efficienza energetica e rispetto dell’ambiente (enviroment) dati gli elevati standard di sostenibilità.

Novità: Aquarius System, una nave a pannelli solari

L’eco nave entrerà in funzione nel 2013 con le prime dieci unità e coprirà la rotta tra Asia ed Europa, anticipando le successive dieci “sorelle”, come da contratto tra la società di navigazione Maersk e la Daewoo. Nel dettaglio tra le potenzialità di Triple-E ci sarà una portata di carico notevole. Infatti, grazie a 400 metri di lunghezza per 59 di larghezza e 73 di altezza, potrà trasportare 18.000 container standard, da 20 piedi l’uno, aumentando notevolmente la portata complessiva, se si pensa che la Emma della Maersk, nave “madre” della nascitura arriva a “malapena” 15.500 tonnellate.

Dal punto di vista dell’impatto ambientale, poi, la prestazione sarà garantita con una diminuzione del 50% dei consumi di carburante e delle correlative emissioni di CO2 (rispetto alla attuale media del parco navale in giro), resa possibile anche grazie alla decisione di ridurre la velocità massima di crociera da circa 46,3 a 42,6 km/h a cui corrisponderà una riduzione della resistenza all’avanzamento di circa il 19%.

Mobilità alternativa: Solar Ship, la nave solare è diventata realtà

E quando, tra qualche decennio una Triple-E dovrà essere dismessa, non diventerà una di quelle carrette del mare che si vedono arenate per anni nei porti: il 90% delle componenti potranno essere dissemblate (grazie ai loghi e segni internazionali per l’individuazione) e quindi riutilizzate o inviate al riciclo. Non ci resta che augurare lunga vita e lunga tratta alle Triple-E.

TUTTE LE FOTO: CLICCA QUI

fonte immagini | worldslargestship.com

Scrivi un commento.

Scrivi un commento