Home » L'educazione ad ogni livello » English for Kids, imparare l’inglese divertendosi

English for Kids, imparare l’inglese divertendosi

Grazie a questa applicazione per iPhone pratica e gratuita i bambini possono imparare l'inglese giocando e divertendosi allo stesso tempo

L’inglese, si sa, è una delle lingue più utilizzate al mondo ed è, perciò, fondamentale la sua conoscenza, soprattutto per vivere all’estero, viaggiare, studiare, comunicare in ogni luogo e con ogni abitante del pianeta e, in particolar modo, lavorare. Ecco perché è importante studiarlo già dalla prima infanzia, quando le menti dei bambini sono ancora “elastiche”, fresche e delle vere “spugne” d’apprendimento.

Novità: Skillshare, condividere abilità per una scuola 2.0

Teniamo conto, però, che anche i più piccoli hanno bisogno di un mano e di metodi o strumenti semplificati utili a facilitarne lo studio e l’assimilazione. Oggi, in loro aiuto, ma anche in soccorso di quei genitori poco preparati o molto esigenti, 321Speak ha lanciato nel mercato delle applicazioni per iPhone English for kids, uno speciale videogioco utile per imparare questa indispensabile lingua.

Grazie a questa pratica e gratuita applicazione per iPhone, i nostri figli possono seguire delle lezioni giocando e divertendosi allo stesso tempo. Ad esempio, il corpo umano viene insegnato mostrando delle immagini: il programma, alla parola hand (mano), chiederà di indicare con un “tocco” la parte del corpo corrispondente tra le due indicate. Se viene selezionata l’immagine errata, l’applicazione farà un sonoro e alquanto sgradevole “beep” ripetendo la parola che bisognava indicare sottolineando, in rosso, l’errore commesso. Cliccando sull’immagine corretta, invece, si viene ricompensati con un ingrandimento della parte, in questo caso la mano, che veniva richiesta.

In conclusione, per testare l’avvenuto apprendimento da parte del bambino, il gioco propone ulteriori prove per constatare l’effettiva conoscenza e non l’eventuale “fortuna” di un momento, dovuta ad una risposta data a “casaccio”. Al termine di tutti i quiz viene elaborata una percentuale delle risposte esatte fornite, in modo tale da valutare il livello raggiunto. Volendo, però, migliorare le proprie conoscenze e il proprio record, è sufficiente ricominciare il gioco.

Da non perdere: In Svezia cambia la scuola: spariscono banchi e pareti

Risaputo che i bambini sono attratti dalla multimedialità (videogiochi, telefonini e computer in primis), è bene sfruttare quest’ultima per fini didattici, un ottimo metodo che unisce l’utile al dilettevole e permette di ottenere contemporaneamente risultati nell’apprendimento.

fonte immagine | apple.com

Scrivi un commento.

Scrivi un commento