Home » La Sostenibilità » Senftenberg , il parco solare più grande del mondo

Senftenberg , il parco solare più grande del mondo

In soli tre mesi e con un investimento iniziale di circa 150 milioni di euro è stato allestito un parco solare nei pressi di Brandeburgo che può soddisfare il fabbisogno energetico di ben 50mila famiglie

E’ ufficialmente collegato alla rete di distribuzione elettrica nazionale e può soddisfare il fabbisogno energetico di ben 50 mila famiglie: il parco solare più grande del mondo sorge nella regione meridionale del Land di Brandeburgo, nei pressi di Senftenberg, in Germania. Per allestire l’impianto ci sono voluti tre mesi (i pannelli fotovoltaici possono essere installati in tempi brevissimi) e un investimento iniziale di circa 150 milioni di euro.

Da non perdere: Catania, la nuova Solar Valley

All’inaugurazione dell’impianto di Senftenberg ha partecipato anche il primo ministro del Land del Brandeburgo, Matthias Platzeck che, come è chiaro dal comunicato stampa, si è dichiarato fiero del ruolo della Germania nella promozione delle energie rinnovabili: “Le grandi centrali solari come quelle di Senftenberg e Schipkau svolgono un ruolo essenziale ai fini dell’approvvigionamento energetico tedesco contribuendo ad accelerare il tanto auspicato cambiamento di questo settore. Facendo un paragone con gli altri Land, quello di Brandeburgo vanta una posizione di leadership nel supporto e nella promozione delle energie rinnovabili, ruolo che gli è valso il premio quale ‘Migliore Land per le Energie Rinnovabili’“.

L’intero parco solare è stato costruito su un terreno di 200 ettari ormai dismesso, che non poteva più essere utilizzato per l’agricoltura perché in passato in quella zona erano attive alcune miniere. Durante la cerimonia di inaugurazione, il sindaco della cittadina tedesca, Andreas Fredrich, ha spiegato: “Grazie alle vaste superfici recuperate dalle vecchie miniere superficiali e alla disponibilità di reti distributive sviluppate, la nostra regione rappresenta l’ambiente ideale per l’ubicazione di sistemi fotovoltaici su larga scala“.

Per l’allestimento del parco solare è stato necessario l’inserimento di 636mila moduli solari, forniti da uno dei principali produttori al mondo, Canadian Solar, in collaborazione con le aziende partner Saferay e GP JOULE. L’ingente investimento iniziale non deve trarre in inganno, se si considerano l’indotto e i ritorni economici per la tutta la regione. A beneficiare del parco solare, infatti, non sarà l’economia tedesca intesa nel suo complesso ma, soprattutto, quella locale: per la costruzione e la gestione delle strutture di supporto del parco, infatti, saranno coinvolte diverse aziende locali, con conseguente creazione di nuovi posti di lavoro a Brandeburgo e dintorni.

Novità: Solar Ship, la nave solare è diventata realtà

A realizzare il progetto è stata la società berlinese unlimited energy GmbH che ha tenuto in  grande considerazione la fauna e la flora della zona di Brandeburgo durante la fase di progettazione dell’impianto. Torsten Kash, managing director dell’azienda tedesca, ha spiegato: “Abbiamo dedicato un totale di 24 ettari di superficie al di fuori del sistema fotovoltaico solo per le allodole; inoltre, le file dei moduli PV sono state integrate nell’ambiente grazie a cinture che proteggono dal vento e che riprendono l’habitat naturale, garantendo un luogo ideale per accogliere uccelli e altre specie faunistiche. Infine, anche la progettazione della manutenzione dell’area ha tenuto conto della protezione di piante e animali”.

fonte immagine | tecnologia-ambiente.it

Scrivi un commento.

Scrivi un commento