Home » La Sostenibilità » Nigeria, case e scuole costruite con la plastica riciclata

Nigeria, case e scuole costruite con la plastica riciclata

Per la Nigeria si tratta del primo progetto di edilizia sostenibile con bottiglie di plastica riciclate, una valida alternativa economica ed ecologica rispetto ai mattoni convenzionali

Quella che vedete nell’immagine qui sopra è una rivoluzione su tre fronti: 1) dare ai bambini di Yelwa (Nigeria) – un Paese del cosiddetto Terzo Mondo che ha bisogno di aiuto per garantire anche le necessità più elementari – la possibilità di vivere in case e frequentare scuole in cui studiare 2) sperimentare un utilizzo creativo e più che mai utile delle bottiglie di plastica, quelle che abitualmente consumiamo nelle nostre case e ci insegnano a gettare nei bidoni gialli per la raccolta differenziata 3) fare in modo che i rifiuti che si accumulano per le strade, aumentando non solo la sporcizia e il degrado urbano ma anche il rischio di contrarre malattie, possano essere riutilizzati quando non è possibile riciclarli o smaltirli in una discarica.

Novità: Scozia, costruito un ponte in plastica riciclata

Quella che vedete nella foto qui sopra è una scuola costruita con bottiglie di plastica riciclata, un progetto a cura del DARE (Developmental Association For Renewable Energies) e finanziato dall’organizzazione non governativa londinese African Community Trust, che hanno scelto di sfruttare in questo modo le numerose bottiglie abbandonate per le strade delle città nigeriane. Le bottiglie sono state riempite di sabbia e legate fra loro tramite una fitta rete di corde, per poi essere compattate tramite un miscuglio di fango e calce, una tecnologia ideata in India e nell’America Latina, per molti un’alternativa economica ed ecologica rispetto ai mattoni convenzionali.

Si tratta di un’abitazione rotonda, che rispetta la popolare forma architettonica diffusa nella parte settentrionale della Nigeria, grande a sufficienza da ospitare due posti letto, e con caratteristiche chiave molto importanti per la realtà locale: la struttura è stata costruita in modo da essere resistente all’acqua, ignifuga, antiproiettile e resistente ai terremoti. Un progetto che è già stato messo in pratica a Manila, nelle Filippine, ma che in territori come quello africano può rivelarsi molto utile anche da un punto di vista sociale.

Per saperne di più: La casa ecologica realizzata con bottiglie riciclate

Questa tecnologia si è dimostrata conveniente per diversi motivi, tra i principali vantaggi economici ed ambientali segnaliamo che una casa-bottiglia costa circa due terzi in meno rispetto a una casa costruita con cemento e mattoni; la sabbia compatta contenuta in una bottiglia è 20 volte più resistente dei mattoni e dura di più; la sabbia isola la casa dal calore solare, rinfrescando la temperatura interna (ideale per il clima caldo nigeriano) grazie alla sabbia compatta; le case sono a prova di proiettile (fattore non trascurabile per chi vive in una delle zone più violente e pericolose dell’Africa); infine, migliaia (se non milioni) di bottiglie di plastica verranno recuperate dalle strade e saranno destinate alla raccolta differenziata.

 

TUTTE LE FOTO: CLICCA QUI

fonte immagine | thinkinnovation.org

Scrivi un commento.

Scrivi un commento